Official NDT supplier for the Volvo Ocean Race fleet Helly Hansen

Il decennale di Q.I. Composites

22.10.2009 – Farevela – di Farevela News
Q.I.Composites compie dieci anni. Era il 1999 quando Stefano Beltrando insieme ad altri due soci fondò la società al fine di inserirsi nel mondo dei materiali compositi.
beltrando_alinghiStefano Beltrando, studente della facoltà di Scienze dei Materiali di Torino, dopo uno stage presso l’Alenia, decide di approfondire l’argomento delle analisi non distruttive dei manufatti nautici in materiale composito, trasformando l’argomento in tesi di laurea. La Ciotat fu il suo primo teatro di esperienze, tra produttori di alberi in carbonio e di imbarcazioni da diporto. Messa a punto la tecnica di questa tecnica di controllo con ultrasuoni, intraprende un breve viaggio in Europa presso i principali produttori di imbarcazioni per meglio conoscere le metodologie costruttive.

Acquisito per intero il controllo della Q.I.Composites S.r.l., Stefano Beltrando si fa affiancare da Ariberto Strobino nel 2000 e da Miriam Cerutti nel 2001, entrambi coinvolti ancora adesso sia direttamente sul campo che nel R&D dell’azienda.

Tra i primi clienti della Q.I. Composites S.r.l. vediamo o cantieri all’avanguardia come WALLY Yacht in Italia o armatori desiderosi di conoscere il reale stato delle loro barche.
Nel 2001 viene raggiunto il primo traguardo con la collaborazione con Team Luna Rossa Prada Challenge for America’s Cup 2003 per il monitoraggio delle strutture in materiale composito, verifica delle nuove costruzioni, R&D sui materiali, difetti e la loro evoluzione.

L’attività dei controlli non distruttivi non si limita comunque alla nautica: Q.I.Composites S.r.l. opera nel settore eolico, aerospaziale e automobilistico. Il primo, a partire dal 2003, diventa particolarmente impegnativo con l’inizio della collaborazione con Gamesa Eolica, impegno che ha portato, alla fine del 2005, all’identificazione dei difetti dovuti al sistema produttivo di alcuni modelli di pale, alla messa a punto del metodo di controllo non distruttivo sistematico delle strutture principali e della formazione di più di venti operai per il controllo non distruttivo tramite ultrasuoni.

A partire del 2005 la Q.I.Composites S.r.l. si afferma in Italia come utile strumento per i principali cantieri di imbarcazioni a motore, affiancando l’ufficio qualità per il controllo della produzione. Nel 2006-2007 la XXXII edizione della America’s Cup vede la Q.I.Composites S.r.l. lavorare con otto team sfidanti, per la verifica in costruzione e/o monitoraggio delle strutture dopo allenamenti e regate: scafi, rigging, timoni e appendici continuamente sono tenuti sotto controllo. Dal 2008 ad oggi, lo stesso impegno è stato rivolto al Team Ericsson vincitore della Volvo Ocean Race 08-09. Beltrando è attualmente membro del team Alinghi, defender della XXXIII Coppa America.

Attualmente la Q.I.Composites S.r.l. conta, cinque operatori impegnati in analisi di imbarcazioni e non solo, dai cinque ai cinquanta metri su tutto il territorio nazionale ed internazionale.

Pubblicato in Rassegna Stampa
<< indietro
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.